top of page
  • Immagine del redattoreAM.SA s.r.l.

FOCUS NORMATIVO APRILE 2023



AMBIENTE


«Terre e rocce da scavo: confermato il nuovo decreto»


L’arrivo di un nuovo decreto di semplificazione del settore è confermato. In particolare, è prevista l’emanazione di un Mase entro centottanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge. La legge ha aggiunto “ulteriori disposizioni di semplificazione per i cantieri di micro-dimensioni, per i quali è attesa una produzione di terre e rocce non superiore a 1.000 m3”.







«Imprese RAEE. Contributi adesione sistema di gestione ambientale Emas»

Il Decreto Direttoriale disciplina i termini e le modalità per la presentazione delle domande di agevolazione per incentivare l’introduzione volontaria, nelle imprese che effettuano le operazioni trattamento di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee), dei sistemi certificati di gestione ambientale disciplinati dal regolamento sull’adesione volontaria delle organizzazioni ad un sistema comunitario di ecogestione e audit (Emas). L’agevolazione concedibile è pari a un massimo di 15.000,00 euro. Le imprese potranno presentare la domanda per l’accesso agli incentivi a decorrere dalle ore 12.00 del 4 settembre 2023 e fino alle ore 23.59 del 18 settembre 2023, esclusivamente attraverso l’apposita piattaforma informatica sul sito del soggetto gestore (Invitalia) e potrà essere presentata una sola domanda di contributo.




SICUREZZA SUL LAVORO


«Rischio chimico: aggiornate le istruzioni INAIL»


L’INAIL, con l'aggiornamento dell'opuscolo "Agenti Chimici Pericolosi - Istruzioni ad uso dei lavoratori", mette a disposizione una sintesi aggiornata dei Regolamenti REACH e CLP , l'opuscolo è aggiornato al Reg. (UE) 878/2020 sulle Schede di Sicurezza e approfondisce tematiche come la valutazione e gestione del rischio chimico, i valori limite di esposizione professionale, i DPI, la segnaletica di sicurezza, l’informazione e formazione e la sorveglianza sanitaria.




«Decadenza del provvedimento di sospensione a seguito di decreto di archiviazione del giudice penale»

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato la nota n. 642 del 6 aprile 2023 con la quale fornisce chiarimenti in merito ad alcune casistiche che possono ricorrere a seguito dell’emissione da parte del Giudice penale del decreto di archiviazione per l’estinzione delle contravvenzioni accertate in occasione dell’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività d’impresa.


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page