PROGETTAZIONE DEL SISTEMA DI ESODO DELLA SALA REALE DEL CASTELLO

DI SARRE MEDIANTE SIMULAZIONE NUMERICA FDS+EVAC

SALA REALE DEL CASTELLO

DI SARRE

Il progetto ha come obiettivo quello di verificare l’adeguatezza del Castello di Sarre ad ospitare manifestazioni di pubblico spettacolo nella Sala Reale.

 

La Sala reale è collocata al primo piano del Castello. La problematica emersa è connessa al sistema di esodo dell’edificio. Nello specifico, il Castello è dotato di 3 uscite verso l’esterno di cui solo una con apertura nel senso dell’esodo. Tale aspetto è in netto contrasto con il punto 4.3.2 del D.M. 19 agosto 1996. Per tale motivo si è deciso di utilizzare i metodi della Fire Safety Engineering (FSE), introdotti dal D.M. 9 maggio 2007 ed implementati dal D.M. 3 agosto 2015, per dimostrare il raggiungimento dell’obiettivo di sicurezza, ovvero che in caso di attività di pubblico spettacolo temporanee nella Sala Reale è possibile, in caso di incendio, che l’esodo delle persone possa avvenire in piena sicurezza utilizzando esclusivamente l’uscita di emergenza conforme al punto 4.4 del D.M. 19 agosto 1996 (apertura nel senso dell’uscita).

La progettazione si è sviluppata in una prima analisi del rischio che ha permesso l’individuazione degli scenari di incendio possibili. Di questi, quelli non “mitigabili” sono stati implementati numericamente e, continuando con uno studio ad hoc sul tempo di “pre-movimento” delle persone, si è sviluppato il conseguente scenario di esodo. Tale metodica di progettazione ha permesso di individuare le criticità e di correggerle con sistemi equivalenti che permettessero l’esodo sicuro delle persone dalla sola uscita “idonea”. Di fatto, la metodologia utilizzata ha permesso di concentrarsi nell’individuare delle soluzioni alternative, anche di carattere gestionale/organizzativo, finalizzate a raggiungere l’obiettivo iniziale, cioè la messa in sicurezza in caso di incendio di tutti gli spettatori.

1/2