top of page
  • Immagine del redattoreAM.SA s.r.l.

FOCUS NORMATIVO NOVEMBRE 2023

AMBIENTE


«Modalità operative per la trasmissione dei dati al RENTRI»


Il Decreto Direttoriale n. 143/2023 del 6 novembre 2023 ha definito le modalità operative previste dall’articolo 21, comma 1, lettere a), b), c) e g) del Decreto del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica n. 59:

• Modalità operative per assicurare la trasmissione dei dati al RENTRI ed il suo funzionamento;

• Istruzioni per l’accesso e l’iscrizione al RENTRI da parte degli operatori;

• Requisiti informatici per garantire l’interoperabilità del Registro elettronico nazionale con i sistemi adottati dagli operatori;

Modalità di funzionamento degli strumenti di supporto e dei servizi messi a disposizione degli operatori per l’assolvimento degli adempimenti previsti.



«Sicurezza delle batterie al litio di seconda vita»


Il Governo inglese ha pubblicato, sul proprio sito, uno studio riguardante la sicurezza delle batterie di seconda vita nei sistemi di accumulo di energia.

Il documento tratta lo studio sull'uso di batterie agli ioni di litio di seconda vita sulla base della spinta globale alla decarbonizzazione e con la preoccupazione che le batterie di seconda vita possano avere un elevato rischio di fallimento se non sono adottate misure specifiche per mitigare adeguatamente tale rischio.

I pericoli associati alle batterie agli ioni di litio di seconda vita sono sostanzialmente gli stessi di quelle nuove, ma la probabilità di guasto può essere più elevata a causa degli effetti dell'invecchiamento, dello stress e dell'abuso durante la “prima vita” della batteria.


Il documento è scaricabile al seguente link:

 


SICUREZZA DEL TERRITORIO


«Contributi per la messa in sicurezza del rischio idrogeologico»


Il decreto approva le modalità per la presentazione delle richieste di contributo per l’anno 2024, finalizzate a coprire la spese di progettazione come previsto dagli articoli 1, commi da 51 a 58 della legge 160/2019 “interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio dell’ente, oltre agli investimenti per la sicurezza di strade, ponti e viadotti”.




SICUREZZA SUL LAVORO


«Qualità dell’aria nei luoghi di lavoro»

Sul sito web di INAIL è stato pubblicato il volume “La valutazione della qualità dell’aria nei luoghi di lavoro”, un testo molto interessante sulla qualità dell’aria indoor e sulle condizioni che incidono sul benessere dei lavoratori e che possono interferire con la normale attività, oltre che sulla produttività.

La qualità dell’aria è influenzata dalla simultanea presenza negli ambienti di lavoro di molte sostanze di origine diversa, sia prodotte dal normale processo di respirazione umana, sia emesse dai materiali presenti o introdotte dall’esterno.

Il volume tiene conto delle indicazioni nell’Allegato IV “Luoghi di lavoro” al decreto legislativo 81/2008 riguardo alla qualità dell’aria.




ANTINCENDIO


«Carichi sospesi nelle attività di spettacolo»


Il Dipartimento dei Vigili del fuoco (circolare n. 15985 del 30 ottobre 2023) aggiorna le misure di sicurezza relative ai carichi sospesi di natura statica o dinamica al di sopra di palcoscenici o platee o in corrispondenza di aree di stazionamento e passaggio del pubblico nei locali di pubblico spettacolo.

L'aggiornamento all'analoga circolare del 1° aprile 2011 tiene conto della maggiore frequenza, nelle manifestazioni di pubblico spettacolo e trattenimento, di allestimenti ed attrezzature scenografiche sempre più complesse che sovente raggiungono dimensioni rilevanti, spesso accompagnate da significative capacità di movimento.

La circolare è stata predisposta con il contributo del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici e precisa che la competenza dei Vigili del fuoco, nell'ambito delle Commissioni di vigilanza per i locali di pubblico spettacolo, è limitata agli aspetti di sicurezza antincendio, mentre gli aspetti statici restano di competenza dell'organismo che svolge le funzioni del genio civile.




«Modalità di pagamento per i servizi dei Vigili del fuoco»

Il Dipartimento dei Vigili del fuoco (circolare n. 38554 del 13 novembre 2023) informa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha rappresentato che l’attuale sistema di riscossione, basato sui conti correnti postali intestati alle ex Tesorerie provinciali dello Stato, sarà consentito solo fino al 31 dicembre 2023.

I già menzionati conti correnti postali afferenti ai servizi di prevenzioni incendi, di vigilanza e di formazione degli addetti antincendio non saranno più operanti a far data dal 1° gennaio 2024.

Le nuove modalità con cui effettuare i versamenti, in ordine ai servizi resi a pagamento dai Vigili del fuoco, sono le seguenti:

  1. utilizzo della piattaforma PagoPA;

  2. utilizzo degli IBAN associati ai capitoli di entrata, relativi ad ogni tipologia di servizio reso a pagamento, distinti per ciascuna sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato, rinvenibili accedendo alla home page del sito internet del Ministero dell’Economia e delle Finanze - Ragioneria Generale dello Stato.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page