top of page
  • Immagine del redattoreAM.SA s.r.l.

FOCUS NORMATIVO GIUGNO 2023



AMBIENTE


«Il RENTRI, registro unico nazionale, prevede nuove regole per la tracciabilità dei rifiuti finalizzate a semplificare gli adempimenti. Iscrizioni scaglionate, a partire da dicembre 2024»

Il 15 giugno 2023 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento del nuovo Registro di tracciabilità rifiuti (RENTRI) e stabilisce obblighi e modalità di iscrizione, comunicazione dati, accesso e interoperabilità, con un preciso calendario scaglionato.

Le scadenze per l’obbligo di iscrizione al RENTRI sono dettagliate nell’articolo 13 del Regolamento:

  • enti o imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi con più di 50 dipendenti, e per tutti gli altri soggetti diversi dai produttori iniziali: a decorrere dal 18esimo mese (15 dicembre 2024) ed entro i sessanta giorni successivi;

  • enti o imprese produttori di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi con più di dieci dipendenti: a decorrere dal 24esimo mese (15 giugno 2025) ed entro i sessanta giorni successivi;

  • tutti i restanti produttori di rifiuti speciali pericolosi obbligati all’iscrizione: a decorrere dal trentesimo mese (15 dicembre 2025) ed entro i 60 giorni successivi.

Nel momento in cui parte l’iscrizione, l’impresa è tenuta alla trasmissione al RENTRI dei dati contenuti nel registro di carico e scarico.


SICUREZZA


«Impianti elettrici negli edifici pregevoli per rilevanza storica e/o artistica»


E’ stata pubblicata, nel mese di aprile 2023 con inizio validità dal mese di maggio 2023, la nuova edizione della norma CEI 64-15, essa tratta la progettazione, l’adeguamento e la verifica degli impianti elettrici, elettronici e di comunicazione elettronica negli edifici pubblici e privati soggetti a tutela, o contenenti beni soggetti a tutela.

Costituisce una nuova edizione della precedente del 1998, che tiene conto della Norma CEI 64-8, VIII edizione del 2021.



ANTINCENDIO


«Accrescere la consapevolezza in merito ai contenuti dei nuovi Decreti Antincendio ed alla loro messa in pratica»



Il documento INAIL si sofferma sulla nuova prevenzione incendi nei luoghi di lavoro con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza in merito ai contenuti dei nuovi decreti antincendio. Tale documento è stato sviluppato con lo scopo di tenere il passo con l'evoluzione normativa che negli ultimi anni ha caratterizzato tutto il settore della prevenzione incendi, inoltre, sono stati sviluppati alcuni contenuti per facilitare il recepimento delle modifiche legislative che, hanno riguardato l'adozione di una metodologia di progettazione della sicurezza antincendio basata sull'approccio prestazionale.

Indice del documento

1) Introduzione generale e finalità;

2) L’evoluzione normativa dal vecchio decreto ai nuovi decreti, miglioramenti e punti forti dei nuovi criteri di formazione e informazione per gli addetti;

3) Statistiche di settore relative agli infortuni sul lavoro - Approfondimento dinamiche e cause infortunistiche dal Sistema di sorveglianza nazionale su infortuni mortali e gravi infortuni mortali;

4) Raccomandazioni per la gestione della sicurezza antincendio;

5) Formazione/informazione per le diverse figure coinvolte.


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page