top of page
  • Immagine del redattoreAM.SA s.r.l.

FOCUS NORMATIVO DICEMBRE 2023


AMBIENTE


«Adozione dei criteri ambientali minimi per gli affidamenti relativi ai servizi di ristoro e alla distribuzione di acqua di rete a fini potabili»



Sulla Gazzetta Ufficiale n. 282 del 2 dicembre 2023 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica del 6 novembre 2023.

Il DM fornisce alcune indicazioni per le stazioni appaltanti e stabilisce i Criteri Ambientali Minimi per:



  1. l’affidamento dei servizi di ristoro con installazione e gestione di distributori automatici di bevande calde, bevande fredde e merende (snack), di tipo a vetrina o a caduta;

  2. gestione punti di ristoro (servizio bar);

  3. servizio di preparazione e di somministrazione di panini;

  4. fornitura, installazione e la gestione di “case dell’acqua” e di punti di accesso all’acqua di rete a fini potabili.

Il decreto entrerà in vigore il 31 marzo 2024.




SICUREZZA SUL LAVORO


«Arriva il contratto collettivo nazionale per responsabili e addetti alla sicurezza, siglato e registrato dai sindacati CLAS e FIRAS-SPP»

Grazie all’iniziativa di Sindacato CLAS (Confederazione dei Lavoratori Associati in Sindacato) e del sindacato FIRAS-SPP (Federazione italiana Responsabili e Addetti alla Sicurezza), è stato siglato e registrato un nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro che valorizza le figure professionali dei responsabili o addetti alla sicurezza del servizio di prevenzione e protezione aziendale. Il contratto è stato inoltre siglato da una rappresentanza datoriale, la UN.A.PRI. (Unione Autonoma Professionisti Italiani, confederata UNILAVORO PM.).

Il nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro, integrativo e trasversale, è applicabile dalle aziende in tutti i settori e comparti a livello nazionale. La nuova disciplina contrattuale prevede aspetti rilevanti per la materia contrattuale esclusivamente dedicata, per le comprese maggiori tutele e per le specificità normative e retributive.

Il testo contrattuale è stato depositato e registrato presso il C.N.E.L. e al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Dunque, il contratto è a tutti gli effetti in vigore.


Per consultare l’intero contratto si possono consultare i siti dei due sindacati:



«Modifica D.lgs. 81/2008 - Sicurezza sul Lavoro in ambito ferroviario, le novità dalla Legge per il mercato e la concorrenza»


La legge 30 dicembre 2023, n. 214 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2023 in merito alla necessità che i gestori delle infrastrutture e imprese ferroviarie predispongano, sulla base di una valutazione dei rischi, procedure operative per l'attuazione di un piano di intervento recante le modalità operative del soccorso qualificato lungo la rete ferroviaria, incluso il trasporto degli infortunati.

Il datore di lavoro individua anche i ruoli e le responsabilità da assegnare al personale, tenuto conto delle relative categorie di inquadramento, dei titoli formativi e delle mansioni.


Art. 4 Modifiche all'articolo 45 del D.Lgs 81/2008:

  1. All'articolo 45 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 3 sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: «, nel rispetto della normativa dell'Unione europea in materia di sicurezza e di interoperabilità del trasporto ferroviario»; b) dopo il comma 3 è aggiunto il seguente: «3-bis. Entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, i gestori delle infrastrutture ferroviarie e le imprese ferroviarie, in coordinamento con i servizi pubblici di pronto soccorso, predispongono, sulla base di una determinazione e valutazione dei rischi, procedure operative per l'attuazione, nel rispetto della normativa dell'Unione europea in materia di sicurezza e di interoperabilità del trasporto ferroviario, di un piano di intervento recante le modalità operative del soccorso qualificato lungo la rete ferroviaria, incluso il trasporto degli infortunati. Ciascun datore di lavoro individua, sulla base di una specifica determinazione e valutazione dei rischi, i ruoli e le responsabilità da assegnare al personale, tenuto conto delle relative categorie di inquadramento, dei titoli formativi e delle mansioni».

  2. Dall'attuazione delle disposizioni di cui al comma 1 non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.




ANTINCENDIO


«Investigazioni sulle cause di incendio»

Sul sito inglese di The Royal Society è stato pubblicato FIRE INVESTIGATIONS – A PRIMER FOR COURTS, un breve manuale sulle investigazioni sulle cause di incendio, realizzato per assistere la magistratura del Regno Unito durante la gestione delle prove scientifiche in aula, e valido per i vari sistemi giudiziari nel Regno Unito.

Il progetto Judge Primers nasce da una collaborazione tra alcuni magistrati, la Royal Society e la Royal Society di Edimburgo, per supportare su vari temi la magistratura nella comprensione degli argomenti scientifici, senza sostituirsi alle prove scientifiche degli esperti, e sulla base di un Codice di condotta (CoP) per gli investigatori di incendi ed esplosioni, approvato e raccomandato per l'uso dal National Fire Chiefs Council e dagli organismi professionali per le indagini sugli incendi, l'Institution of Fire Engineers e la UK Association of Fire Investigators.

Il manuale introduce le indagini di esplosioni ed incendi non legati ad atti intenzionali o di terrorismo, quindi le esplosioni di polveri, di vapori di benzina o di gas domestico. Nella prima parte sono presentate le basi del fuoco, il processo di indagine sull’incendio e alcune concezioni errate, ma largamente diffuse, mentre la seconda parte presenta due appendici che forniscono ulteriori informazioni sulle tipologie e cause di incendio.

Il prime è scaricabile liberamente dal sito.



«Pubblicata la terza edizione»

Sul sito web di Fondazione Promozione Acciaio è stata pubblicata la terza edizione del volume “Sicurezza in caso d’incendio - strutture in acciaio”, che presenta un quadro generale dei metodi di calcolo disponibili per la progettazione delle prestazioni di resistenza al fuoco delle strutture di acciaio.

Il documento, in particolare, fornisce le istruzioni per affrontare le fasi del progetto delle soluzioni alternative, secondo il Codice di prevenzione incendi, con riferimento ai diversi metodi di calcolo ed ai corrispondenti campi di applicazione, in modo da guidare il professionista verso un’efficace e corretta individuazione delle soluzioni progettuali.

Il volume è stato redatto da Fondazione Promozione Acciaio in collaborazione con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.



«Trattamento dei rifiuti e idoneità tecnica antincendio»

Con la circolare n. 18291 del 6 dicembre 2023, il Dipartimento dei Vigili del fuoco ha comunicato la presenza di un errore nell'allegato IV del decreto del Ministro dell'interno 2 settembre 2021 (decreto GSA).

In particolare viene segnalato che il richiamo normativo inserito al punto 4.1 comma 1 lett. r) dell’allegato IV del decreto 2 settembre 2021: “…nonché operazioni di trattamento rifiuti, ai sensi dell’art. 183, comma 1) del decreto legislativo 13 gennaio 2003, n. 36.” è un refuso di trascrizione in fase di stesura dell’allegato IV e deve quindi essere espunto.

Di conseguenza gli addetti antincendio delle aziende che effettuano solo operazioni di trattamento dei rifiuti non devono acquisire l'attestato di idoneità tecnica.



«Pubblicate le linee guida per il parcheggio delle autovetture elettriche e per le stazioni di ricarica nelle autorimesse coperte»

Sul sito web del Governo britannico sono state pubblicate le linee guida per il parcheggio delle autovetture elettriche e per le stazioni di ricarica nelle autorimesse coperte.

Il documento fornisce una panoramica delle considerazioni sulla sicurezza antincendio dei veicoli elettrici nei parcheggi sotterranei, chiusi o all'aperto e delinea le misure di mitigazione da prendere in considerazione per ridurre l'impatto di un incendio di veicoli elettrici, con riferimento a sistemi di soppressione, distanza tra le auto parcheggiate, posizioni e caratteristiche dei punti di ricarica e sistemi avanzati di gestione del fumo.

La guida è stata realizzata in collaborazione con le organizzazioni inglesi per la sicurezza antincendio, i rappresentanti dei gestori dei parcheggi e l'industria degli impianti di ricarica e raccoglie i dati disponibili nazionali e internazionali sulla sicurezza del parcheggio e della ricarica dei veicoli elettrici nei parcheggi coperti.



«Sicurezza antincendio locazioni brevi per finalità turistiche»

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 16 dicembre 2023 è stata pubblicata la legge 15 dicembre 2023, n. 191, di conversione del decreto-legge 18 ottobre 2023, n. 145, che all'art. 13-ter, comma 7, stabilisce alcune misure di sicurezza antincendio per i locali adibiti a locazioni brevi per finalità turistiche.

In particolare il disposto normativo stabilisce che le unità immobiliari ad uso abitativo oggetto di locazione per finalità turistiche sono dotate di dispositivi per la rilevazione di gas combustibili e del monossido di carbonio nonché di estintori portatili da ubicare in posizioni accessibili e visibili, in particolare in prossimità degli accessi e in vicinanza delle aree di maggior pericolo e, in ogni caso, da installare in ragione di uno ogni 200 metri quadrati di pavimento, con un minimo di un estintore per piano.



«Proroga semplificazioni spettacoli dal vivo»

Nella Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2023 è stato pubblicato il decreto-legge 30 dicembre 2023, n. 215 (decreto milleproroghe 2024) che, all'articolo 7 comma 5, ha prorogato al 31 dicembre 2024, con importanti modifiche, le semplificazioni per la realizzazione di spettacoli dal vivo, già previste dalla legge 11 settembre 2020, n. 120.

Per la realizzazione di spettacoli dal vivo di natura occasionale che comprendono attività culturali di teatro, musica, danza e musical, nonché le proiezioni cinematografiche che si svolgono in un orario compreso TRA LE ORE 8.00 E LE ORE 1.00 DEL GIORNO SEGUENTE, destinati ad un massimo di DUEMILA SPETTATORI, è sufficiente la presentazione della segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) che indica il numero massimo di spettatori, il luogo e l’orario in cui si svolge lo spettacolo ed è corredata da una relazione tecnica di un professionista che attesta la rispondenza della manifestazione di spettacolo alle regole tecniche di prevenzione incendi.




NUOVA EDIZIONE NORMA

È stata pubblicata la nuova edizione della norma NFPA 1 - FIRE CODE, un interessante documento che copre tutti gli aspetti della protezione e prevenzione antincendio, in un ambito di progettazione che preveda l’utilizzo degli altri codici e standard NFPA sviluppati.

Il Codice di prevenzione incendi statunitense include disposizioni di sicurezza antincendio, da utilizzare con i Codici antincendio nazionali per l'installazione, il funzionamento e la manutenzione di edifici, strutture e locali allo scopo di garantire adeguate condizioni di sicurezza antincendio per la vita e i beni da incendi ed esplosioni. Include lo sviluppo di requisiti per la manutenzione di sistemi e apparecchiature per il controllo e l'estinzione degli incendi.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page